Enrica Missaglia

 
Enrica Missaglia

nato nel 1932
Torino

3 Racconti

3.2 min
Enrica, ancora oggi, si commuove nel ricordare la sua famiglia, in particolar modo il nonno e la nonna, persone che, nononstante non avessero studiato, sono stati per lei di grande esempio, per la loro onestà e per il loro gran cuore, che li portò ad aiutare sempre chi ne avesse bisogno.
visualizzato 5661 volte
1.8 min
Sebbene la sua famiglia fosse atea, tanto che Enrica non ricorda di aver mai visto i suoi genitori entrare in chiesa, la festa di Natale veniva festeggiata anche in casa loro: e così il 25 dicembre anche per la famiglia Missaglia diveniva occasione di ritrovo fra parenti e grandi pranzi...
visualizzato 6121 volte
3.1 min
Il padre di Enrica gestiva una piccola litografia, che lavorava prevalentemente per una grande casa editrice. Commise l'errore, però, di stampare, sotto richiesta del Comitato di Liberazione Nazionale, dei volantini; questo fu sufficiente per attirare l'attenzione dei fascisti e meritarsi di essere deportato in Germania, da dove non ritornò mai più.
visualizzato 6708 volte