Pietro Di Luzio

 
Pietro Di Luzio

nato nel 1932
Roma

8 Racconti

4.6 min
Pietro è cresciuto senza avere mai paura; gli amici tentavano di impaurirlo la sera quando andava a custodire le bestie ma andava a finire che la paura se la prendevano loro perchè Pietro gli lanciava i sassi.
visualizzato 3645 volte
5.1 min
Pietro aveva sentito parlare Mussolini a piazza Venezia ma lo sentiva anche alla radio del macellaio che la portava in piazza quando parlava il duce e la gente doveva stare zitta come fosse in chiesa
visualizzato 4153 volte
2.2 min
La famiglia di Pietro possedeva una grotta che serviva come magazzino. L'aveva scavata il padre e Pietro l'aveva aiutato a portare via la terra.. Dopo la guerra ci trovarono una automobile che qualcuno aveva lasciato. Durò poco, qualcuno la portò via.
visualizzato 3627 volte
6.1 min
Per terra Pietro un giorno vide tante munizioni abbandonate e lì vicino un elmetto con un foro e ancora dei capelli attaccati. Tempo dopo in paese si disse che da qualche parte erano state abbandonate delle biciclette e Pietro andò a cercarle ma nel posto indicato le biciclette non c'erano più ma un po' di tempo dopo qualcuno gli vendette proprio una di quelle biciclette.
visualizzato 4187 volte
3.0 min
Ai tempi della scuola i bambini erano vestiti da Balilla, per loro era un gioco ma era l'addestramento per la guerra. Chiedevano di portare gli oggetti di metallo che venivano sciolti per costruire armi. Portavano la lana strappata alle pecore per fare i calzini per i militari nella campagna di Russia.
visualizzato 4450 volte
2.9 min
I tedeschi aspettavano che la gente tornasse dalle campagne per sequestrarli e portarli a lavorare. Pietro andava avanti per vedere se la strada era libera.
visualizzato 3974 volte
5.9 min
Tempo prima che scoppiasse la guerra, i militari andavano ai campi di istruzione. Passavano per il paese, al borgo. Quando passavano le donne stavano quasi nascoste e li guardavano da dietro le finestre. Quando ci fu la ritirata, sequestrarono i magazzini, uccisero i cavalli per mangiarne la carne.
visualizzato 4160 volte
5.0 min
Pietro racconta di quella volta che sopra la casa un giorno passò un apparecchio che esplose e cadde. Là vicino i militari presero due fratelli e credendoli due spie li uccisero. E successe anche che i militari marocchini fecero del male, rubavano le bestie, molestavano l donne, era gente che non lasciava scampo.
visualizzato 3966 volte